Certificazione sicurezza alimentare, HACCP, abruzzo, pescara, chieti, teramo, l'aquila
   
 

 

 

Agenzia Pubblicitaria e Web Pescara Chieti Teramo L'Aquila

 

 

Benvenuti in Exduco Comunicazione

Clicca qui per accedere al sito.




       
     
     
     

contatti
portfolio
network
risorse utili

Exduco Comunicazione
Exduco Comunicazione
Viale Inghilterra, sn
65016 Montesilvano Marina (PE)
Italy
P.IVA: 01906510688

mbl. +39 3466127172

Scriveteci

Company Profile

CSS Valido!


 

HACCP: Certificazione sicurezza alimentare

Che cos'è

Il DLgs 155/97 è il documento base per l'attività di autocontrollo igienico nei pubblici esercizi e nelle industrie alimentari.

Prevede che il responsabile dell'azienda alimentare debba garantire che la preparazione, la trasformazione, la fabbricazione, il confezionamento, il deposito, il trasporto, la distribuzione, la manipolazione, la vendita o la fornitura, compresa la somministrazione dei prodotti alimentari, siano effettuati in modo igienico.

La norma UNI 10854:1999 (alla cui stesura CSQA ha partecipato) è il documento normativo di riferimento in ambito nazionale per la realizzazione di un sistema di gestione per l'autocontrollo basato sul metodo HACCP (Hazard Analysis and Critical Control Point).

Tale metodologia è oggi la più diffusa per valutare i rischi e i pericoli legati alla sicurezza igienica dei prodotti e dei processi e per stabilire adeguate misure di controllo.


Punti chiave

Il metodo HACCP si basa su un approccio alla sicurezza alimentare di tipo preventivo, sistematico e documentato.

Un gruppo interdisciplinare descrive il prodotto e le sue fasi di lavorazione e ne identifica la destinazione d'uso.

Il fulcro della metodologia HACCP è:

  • l'individuazione di punti di controllo critici (CCP);
  • il monitoraggio e la gestione dei CCP secondo quanto riportato nel Manuale HACCP;
  • l'individuazione di opportuni indicatori (temperatura, pH, tempo,& );
  • l'individuazione di limiti critici di intervento;
  • l'individuazione di livelli di sicurezza;
  • la predisposizione del piano di interventi correttivi.

Iter di certificazione

Prevede:

  • la formulazione di un'offerta economica (anche senza impegno);
  • la stipula di un contratto di certificazione;
  • l'invio da parte dell'organizzazione a CSQA della domanda di certificazione e del Manuale HACCP;
  • la visita di valutazione in azienda da parte di esperti di settore;
  • il rilascio del certificato CSQA e iscrizione dell'Organizzazione negli elenchi CSQA.

Quali vantaggi

Consente di:

  • Rendere visibile l'impegno dell'Organizzazione nella gestione della prevenzione dei pericoli igienico-sanitari, impegno che va oltre il semplice rispetto della legislazione vigente.
  • Dotarsi di un'efficace strumento per tenere sotto controllo il processo produttivo e, attraverso l'evidenza dei punti di controllo critici, pianificarlo al meglio.
  • Utilizzare l'approccio preventivo alla gestione dei pericoli per il controllo dei processi produttivi all'interno di un sistema di gestione più complesso, quale ad esempio il Sistema Qualità.

Contattaci


 
   
Mappa del sito - Privacy - Copyright - Agenzia web Pescara - Teramo - Chieti - L'Aquila